Nella sua zona di provenienza, nel Pomerol, ma anche da noi in Italia, in Toscana, nella zona di Bolgheri, nella Val di Cornia e Cortona o anche nei Colli Orientali del Friuli, sono stati creati dei vini straordinari che non meritano certamente quella generalizzazione che lo ha etichettato a volte come eccessivamente versatile e accomodante, banalizzando l’incredibile finezza ed eleganza che ha mostrato in alcuni casi.

 

Merlot
Centro Italia
290 s.m.l.

Sud/sud-est

Germoglio

Tardivo

Maturazione

Medio-tardiva

Attitudini colturali

Un vitigno precoce da cui provengono vini di buona struttura, accattivanti e dal bel rosso rubino, luminoso e impenetrabile, che con il passare degli anni sfumerà lentamente al granata. Intenso e generoso, è solito donarci aromi di prugna, ciliegia, mirtilli, viola, foglie di pomodoro e humus, oltre a note erbacee, speziate e balsamiche che spesso vengono confermate al sapore.

 

Allevamento e potatura

Esige forme di allevamento non troppo espanse e potature medio-corte.

Si adatta quindi alla meccanizzazione integrale purché vengano rispettate certe condizioni ambientali, specialmente nelle zone più settentrionali dell’area di coltura.

 

Merlot
Centro Italia
290 s.m.l.

Sud/sud-est

Germoglio

Tardivo

Maturazione

Medio-tardiva

Attitudini colturali

Un vitigno precoce da cui provengono vini di buona struttura, accattivanti e dal bel rosso rubino, luminoso e impenetrabile, che con il passare degli anni sfumerà lentamente al granata. Intenso e generoso, è solito donarci aromi di prugna, ciliegia, mirtilli, viola, foglie di pomodoro e humus, oltre a note erbacee, speziate e balsamiche che spesso vengono confermate al sapore.

Allevamento e potatura

Esige forme di allevamento non troppo espanse e potature medio-corte.

Si adatta quindi alla meccanizzazione integrale purché vengano rispettate certe condizioni ambientali, specialmente nelle zone più settentrionali dell’area di coltura.

Produzione

Medio-buona e abbastanza costante sia nelle forme a potatura corta che medio-lunga.

Sensibilità alle malattie

Un po’ sensibile all’oidio, va soggetto all’acinellatura verde. Buona resistenza alle gelate tardive.

Potenziale enologico

Dà un vino di colore rosso rubino intenso, di profumo caratteristico, vinoso, di sapore asciutto, fruttato, tannico, non acido, di buon corpo, vellutato, giustamente alcolico.

Dalla vinificazione in bianco si ottiene un ottimo vino rosato, sapido, fruttato, molto gradevole.

 

Produzione

Medio-buona ed abbastanza costante sia nelle forme a potatura corta che medio-lunga.

Sensibilità alle malattie

Un po’ sensibile all’oidio, va soggetto all’acinellatura verde. Buona resistenza alle gelate tardive.

Potenziale enologico

Dà un vino di colore rosso rubino intenso, di profumo caratteristico, vinoso, di sapore asciutto, fruttato, tannico, non acido, di buon corpo, vellutato, giustamente alcolico.

Dalla vinificazione in bianco si ottiene un ottimo vino rosato, sapido, fruttato, molto gradevole.